Salgari

I racconti e le avventure scritti da Salgari hanno incantato generazioni e generazioni di bambini e adulti. Paesaggi esotici, mistero e azione le componenti fondamentali di ogni saga, abilmente combinate per evadere dall’orizzonte di un’opprimente esistenza borghese e provinciale.

Formatosi come giornalista, ben presto Salgari inizia a sperimentare nuove strade, in primis quella del romanzo per ragazzi. Sull’esempio dei grandi romanzieri francesi, da Jules Verne a Camille Flammarion, mischia la classica impostazione letteraria del romanzo con inserti didattici storico-geografici, così da rendere più verosimile la finzione. Delinenado paesi e paessaggi lontani, attraverso la sola fantasia e immaginazione è riuscito a guidare il lettore in un viaggio virtuale, alla scoperta di scenari allora impossibili da visitare personalmente.

FB_14
Fabrizio Braghieri, #14 Salgari, collage su cartone telato (10×15 cm), 2012.
Fabrizio Braghieri, #30 Salgari, collage su cartone telato (10x15 cm), 2012.
Fabrizio Braghieri, #30 Salgari, collage su cartone telato (10×15 cm), 2012.
Fabrizio Braghieri, #21 Salgari, collage su cartone telato (10x15 cm), 2012.
Fabrizio Braghieri, #21 Salgari, collage su cartone telato (10×15 cm), 2012.

Un lavoro di bricolage letterario quello di Salgari, che Fabrizio Braghieri ha sapientemente riproposto nella serie di cartoline dedicate al grande scrittore. Quarantasei collages di piccolo formato, realizzati nello studio milanese, ripropongono paesaggi di varia conformazione e atmosfera. Marine, montagne, pianure, suoli spaziali e terrestri, ottenuti semplicemente sovrapponendo tra loro fogli riciclati da riviste di ogni genere e forma. Strappati e modellati manualmente, senza l’ausilio delle forbici, i bordi restano frastagliati e sbiaditi, così come lo sono i contorni dei paesaggi che il tempo sedimenta nella nostra memoria. Prive di margini nettamente delimitati, evanescenti e ai limiti dell’astrazione, le cartoline di Braghieri non vogliono essere una rappresentazione oggettuale della realtà, ma una sua rilettura intima e privata. Una miscela narrativa esplosiva e immaginifica, proprio come lo sono i romanzi di  Salgari.

Fabrizio Braghieri, #16 Salgari, collage su cartone telato (10x15 cm), 2012.
Fabrizio Braghieri, #16 Salgari, collage su cartone telato (10×15 cm), 2012.
Fabrizio Braghieri, #2 Salgari, collage su cartone telato (10x15 cm), 2012.
Fabrizio Braghieri, #2 Salgari, collage su cartone telato (10×15 cm), 2012.
FB_27
Fabrizio Braghieri, #27 Salgari, collage su cartone telato (10×15 cm), 2012.
03SALGARI COVER
Clicca sull’immagine per ascoltare la yogtrack #3

 

SCADE IL 13 GEN 13
Fabrizio Braghieri, Salgari cucchiaio
Studio Maffei
viale Blingy 39, Milano
Lunedì - Sabato; 11.00 - 19.00
solo su appuntamento
Ingresso gratuito

[googlemaps https://maps.google.it/maps?q=studio+maffei+milano&oe=utf-8&client=firefox-a&ie=UTF8&hl=it&hq=studio+maffei&hnear=Milano,+Lombardia&t=m&ll=45.449534,9.219933&spn=0.057805,0.109863&z=13&iwloc=A&output=embed&w=640&h=480]

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.