Maggiolini

Design top

Lo storico ebanista lombardo Giuseppe Maggiolini, primo designer ante litteram, protagonista di una mostra al Fuorisalone. Quindici opere selezionate più un corpus di progetti e disegni che rappresentano al meglio il suo straordinario percorso creativo tra metà Settecento e gli inizi dell’Ottocento, primo esempio di design e organizzazione moderna dell’artigianato d’arte.

Ebanista e intarsiatore d’eccezione, in oltre cinquant’anni di attività Maggiolini progettò e realizzò mobili – ricercatissimi fin da allora – che furono appannaggio della corte asburgica alla fine del Settecento, di quella napoleonica all’inizio dell’Ottocento, nonché della più colta e ambiziosa società milanese dell’età dei Lumi.

10943656_742180542566810_238242671409587015_n

La novità e la genialità di Maggiolini consistono nell’essere riuscito a coniugare un mestiere antichissimo come l’intarsio ligneo – di cui fu un autentico virtuoso – con criteri e schemi produttivi straordinariamente innovativi e ancora oggi attuali. Di fatto fu un precursore del moderno design industriale, perché con estrema lucidità intuì che la sua abilità artigianale aveva bisogno di invenzioni formali, di progetti, e che doveva ottenerli dai migliori artisti del suo tempo, che a loro volta fecero a gara per fornirglieli.

Nacque così, più di 200 anni fa, il “Mobile Maggiolini”: un brand da mostrare come segno di status sociale, economico e culturale, che anticipa di due secoli il piacere del possesso di un must del design industriale moderno e contemporaneo.
m

Design

Galleria San Fedele
@ via Ulrico Hoepli, 3a-b
dal 14 al 18 aprile

m
M