E pluribus unum

Scade il 11 MAG 14

Avantgarde non è un semplice negozio di tattoo. È una sfida. Un riscatto al malvisto tatuaggio ora considerato non solo come vezzo estetico, ma vera e propria forma d’arte. Per questo all’interno della semplice e consueta bottega artigianale si è deciso di ricavare uno spazio espositivo e dar vita a una vera e propria galleria d’arte.

Francesco Messina, (couretsy Avantgarde tattoo and art gallery)
Francesco Messina, (couretsy Avantgarde tattoo and art gallery)

La definizione deve essere intesa nel senso più ampio possibile. Ogni tipo di arte è ben accetta: dal tatuaggio (ovviamente), alla pittura, alla  fotografia, alla letteratura, alla musica. Questo è avantgarde: un avamposto culturale in cui qualsiasi disciplina artistica può convivere, influenzarsi ed influenzare la scena dando vita a qualcosa di inedito.

Fino all’11 maggio lo spazio espositivo ospita i nuovi lavori di Francesco Messina, composti da più di venti opere e un grande assemblage di due metri per due. Punto di partenza per la realizzazione di questo ciclio è stata la riflessione condotta sul bombardamento mediatico a cui l’uomo è quotidianamente sottoposto. Input incessanti e messaggi più o meno subliminali ci costringono quotidianamente a una continua trasformazione, a un perpetuo mescolarsi con gli altri e, spesso, al doversi adattare. Il continuo bombardamento di notizie e fatti di cronaca prende vita sulla carta grazie alla sovrapposizione di immagini, macchie di colore, partiture musicali e scritte che originano figure dai contorni non sempre così netti e definiti, in cui viene difficile stabilire un inizio e una fine. Un fluire ininterrotto di simboli e segni, visi e bocche spalancate che cercano invano di respirare, di dire, di urlare. È un magma in cui natura, uomo e artificio si mescolano, si urtano l’uno contro l’altro a rappresentare l’uomo e il suo cammino di trasformazione nella società attuale.

morning-glory

Francesco Messina, Last try (couretsy Avantgarde tattoo and art gallery)
Francesco Messina, Last try (couretsy Avantgarde tattoo and art gallery)

E pluribus unum: da molti uno. Dalla moltitudine di sollecitazioni, di pensieri, di simboli ne emerge uno, e quell’uno è l’uomo nella sua realtà esistenziale. Nelle carte di Francesco Messina colore, segno, parola e supporto concorrono in uguale misura a trovare un equilibrio e una sintesi. Prendendo a prestito il motto nazionale degli Stati Uniti d’America l’artista spinge ciascuno a ricercare la propria feicità, a realizzarsi nella sua unicità partendo dalla moltitudine che ci circonda.
La miriade di elementi che si affastellano nelle sue carte trova una sintesi e una quiete nel pensiero dominante della sua poetica: l’esigenza di raccontare, come in una nuova mitologia contemporanea, il cammino di cambiamento e di trasformazione che l’essere umano subisce o, al contrario, di cui è assoluto protagonista attivo. Grazie all’uso del colore ad olio Messina riesce ad ottenere quella corposità che rispecchia il peso della frattura che porta dentro e, contemporaneamente, con l’uso delle ecoline riesce a comunicare la leggerezza della trasformazione, della metamorfosi. Nei suoi lavori non vuole essere né consolatorio, né dare speranze. Lo scopo primario è spingere ciscun individuo a riflettere su quanto la trasformazione e il cambiamento possano essere positivi, a prescindere dalla realizzazione o meno dei propri sogni.

Francesco Messina, In the war streets the temperature will rise (couretsy Avantgarde tattoo and art gallery)
Francesco Messina, In the war streets the temperature will rise (couretsy Avantgarde tattoo and art gallery)

Francesco Messina

fb

Nato a Catania nel 1979, dopo anni di cantieri di restauro e insegnamento in corsi di tecniche grafiche e pittoriche e storia dello spettacolo, Francesco Messina si trasferisce a Milano, nel 2013. Il suo fare artistico parte dall’uomo, analizzato nella sua più intima essenza e nel suo sentire più profondo. Attraverso le sue carte Messina vuole dare una risposta alla realtà del quotidiano caos che i media incessantemente ripropongono e sul quale il mondo si poggia. In un solo giorno si resta passivi alla morte, al sesso, alla politica e alla violenza. Questo porta l’artista a destrutturare i suoi soggetti, a spezzarli, collocandoli in un lago di pensieri che non hanno ordine. Il suo compito è trovare a tutto ciò un equilibrio; perché oggi tutto cerca un equilibrio, che sia mentale, fisico o meccanico. Ad oggi ha esposto in mostre collettive a Catania, Taormina, Milano e Gourin (Francia).

Francesco Messina, my feet wont support yet your void (couretsy Avantgarde tattoo and art gallery)
Francesco Messina, my feet wont support yet your void (couretsy Avantgarde tattoo and art gallery)
Francesco Messina | E pluribus unum
Avantgarde Tattoos and Art Gallery
Via F. Corridoni 148, Sesto San Giovanni
Ingresso gratuito
lunedì – sabato 13.00 / 20.00
http://www.avantgardetattoo.it/

[googlemaps https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m14!1m8!1m3!1d89432.96086527442!2d9.191313!3d45.534632!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!3m3!1m2!1s0x4786b8a347643fe3%3A0xb549b555db4a07d0!2sVia+Filippo+Corridoni%2C+148!5e0!3m2!1sit!2sus!4v1398859936828&w=800&h=600]

Tags: