H-57, Shortology

“Una sintesi estrema, quasi violenta, politicamente scorretta”. Così il gruppo H-57 descrive Shortology la sua ultima creazione: 219 pagine e 101 mini storie (spaziando da Alien a Marck Zuckerberg) pensate per chi non ha tempo da perdere. Tutto ciò che è superfluo viene asportato, parole comprese.

Niente più interminabili epopee nè coinvolgimenti emotivi, ma solo una narrzione che sia la più rapida e oggettiva possibile. Ricorrendo ad iconografie elementari, entrate ormai nell’immaginario collettivo e comune (come il “like” di facebook, utilizzato più volte all’interno del libro, o vari cartelli stradali) gli H-57 spiegano in una sola pagina, se non in una sola riga, avvenimenti storici che si sono protatti per anni e anni.

“Per racconatre una vita straordinaria bastano più o meno cinque secondi. E una sana risata.”

Quello che gli H-57 si propongono di fare con Shortology è arrivare subito al nocciolo della questione, senza inutili giri di parole (o immagini in questo caso) affinchè quello che rimanga sia l’oggettiva e tagliente rappresentazione della verità che c’è alla base di ogni storia. Il risultato finale a volte ci strappa un sorriso, a volte ci fa riflette. Spesso tutte e due le cose assieme.


H-57
SHORTOLOGY
Rizzoli, 2012
pag  219
cartaceo €  9,90

 

Tags: