Claudio Santambrogio, Traces

RBcontemporary ospita fino a fine novembre le immagini fotografiche prodotte da Claudio Santambrogio: due serie che hanno come comun denominatore il processo di sviluppo fotografico. Una peculiarità ormai difficile da trovare in un mondo in cui il digitale, volente o nolente, la fa da padrone.

Sono sempre meno, infatti, i fotografi che lavorano in pellicola; lavorare in camera oscura è un processo lento, che richiede pazienza e dedizione.
La serie Landscapes è un omaggio al processo di stampa in sé, senza che ci sia fotografia. L’immagine non proviene da un negativo, da uno scatto, ma da una pura incisione della luce. Gradazioni di nero, variazioni tonali: il paesaggio è quello metafisico, elaborato dagli occhi di chi guarda. Non c’è paesaggio reale, ma una storia narrata dallo sguardo di chi la vive.

Claudio Santambrogio, Landscapes, 2015 (Courtesy Rbcontemporary)
Claudio Santambrogio, Landscapes, 2015 (Courtesy Rbcontemporary)
Claudio Santambrogio, Landscapes, 2015 (Courtesy Rbcontemporary)
Claudio Santambrogio, Landscapes, 2015 (Courtesy Rbcontemporary)

La serie North, invece, è classico reportage di paesaggio in cui le tracce dell’uomo svaniscono nelle linee astratte del potente scenario artico. La gru di Titano è uno scheletro indistinto, la centrale a carbone è una macchia scura che si fonde con ciò che la circonda, il pilone di attracco del dirigibile di Amundsen e Nobile è appena visibile. Ma, a sorpresa, il tocco dell’uomo è dato dalla materia degli abiti indossati da operai e cacciatori del diciassettesimo secolo – calze, cappelli e maglioni di lana che, incredibilmente, non hanno subito il deterioramento del tempo. Ed è proprio la lana che Santambrigio inserisce direttamente nelle sue riprese, cucendola nella trama delle fotografie.

Claudio Santambrogio, Landscapes, 2015 (Courtesy Rbcontemporary)
Claudio Santambrogio, Landscapes, 2015 (Courtesy Rbcontemporary)
SCADE IL 25 NOV 16 cucchiaio
CLAUDIO SANTAMBROGIO | TRACES
RBcontemporaryvia Morgagni, 31b
lunedì - venerdì:  10-12.30 / 14-18
ingresso gratuito

Salva

Tags: