Osservatorio Prada: nuova sede su in città

Osservatorio Prada è il nuovo spazio espositivo della Fondazione Prada inaugurato in città. Due piani, gli ultimi, della Galleria Vittorio Emanuele in un mix visivo di vetro e ferro che tanto rimanda alla febbre industriale della Milano ottocentesca.

Give me yesterday, Fondazione Prada Osservatorio, foto © Valeria Corbetta

Give me yesterday, Fondazione Prada Osservatorio, foto © Valeria Corbetta

Osservatorio Prada si trova al di sopra dell’ottagono. Al livello della cupola che copre la Galleria realizzata da Giuseppe Mengoni tra il 1865 e il 1867. Gli ambienti – ricostruiti nel secondo dopoguerra a seguito dei bombardamenti che hanno colpito il centro di Milano nel 1943 – sono stati sottoposti a un restauro che ha reso disponibile una superficie espositiva di 800 metri quadri sviluppata su due livelli.
Nel progetto di restauro sono stati preservate le strutture verticali portanti, in cemento armato a vista, così come i solai in legno e laterizio, consolidati con elementi in ferro. Per i pavimenti è stato recuperato il legno dei rivestimenti originari, mentre i prospetti che si affacciano sulla cupola della Galleria si configurano come ampie vetrate.

Osservatorio Prada si trova sopra la cupola della Galleria. Qui una veduta dopo il restauro.Osservatorio Prada si trova sopra la cupola della Galleria. Qui una veduta dopo il restauro

Il nome dello spazio non ha a che fare solamente con il panorama offerto ai visitatori bensì, ricostruisce Miuccia Prada:

«Quando il Comune di Milano aprì il bando sull’uso dell’Ottagono […] vennero indicati come requisiti indispensabili per concorrere l’allestimento di un ristorante e di uno spazio dedicato all’arte. La fotografia, alla quale in passato non mi ero dedicata in modo particolare, mi è sembrata importante per quegli intenti educativi che subito ci siamo prefissi. E il termine ‘Osservatorio’ fa riferimento a uno sguardo non solo su Milano ma sul mondo. Sugli interessi e le attività dei giovani».

Osservatorio Prada è un luogo di esplorazione e indagine delle tendenze e delle espressioni della fotografia contemporanea, della costante evoluzione del medium e delle sue connessioni con altre discipline e realtà creative. In un momento storico in cui la fotografia è parte integrante del globale flusso di comunicazione digitale, Fondazione Prada, attraverso le attività di Osservatorio, si interroga su quali siano le implicazioni culturali e sociali della produzione fotografica attuale e della sua ricezione. Si estende così il repertorio di modalità e strumenti con i quali la Fondazione interpreta e si relaziona con il presente.
Osservatorio si affianca alla vasta sede della Fondazione Prada di largo Isarco. Nel corso del 2017 sarà ampliata dall’inaugurazione di una torre di sei piani dedicata alla collezione, con ristorante annesso.

Osservatorio Prada
Galleria Vittorio Emanuele
Milano

Salva

Tags: