NYX hotel

L’NYX hotel di piazza quattro novembre, ha ufficialmente aperto i battenti nell’estate del 2017.  Figlio milanese del Leonardo Hotels group, ha come particolarità quella di essere il primo lifestyle hotel italiano ed europeo. Non un semplice luogo in cui soggiornare a trovare riposo, quindi, ma anche una vetrina per oggetti di design e manufatti artistici.
Come sede è stato scelto lo storico palazzo Philips, che dal 1949 troneggia con i suoi undici piani sulla piazza adiacente la stazione centrale. I restauri – che hanno ovviamente ed inevitabilmente stravolto la suddivisione interna degli spazi – sono durati tre anni e hanno portato alla creazione di un hotel a quattro stelle che mette a disposizione 299 camere con 21 suites, un patio esterno, un bar e un ristorante.

Adoamo ed Eva, Urbansolid, ingresso (photo © Miriam Sironi)

Che cosa ha di diverso questo da tutti gli altri hotel a quattro stelle che potete trovare in giro? Per rispondere a questa domanda vi basta osservarlo da fuori: sui gradini dell’ingresso, pronti ad accogliervi, trovate una delle numerose serie di Adamo ed Eva degli Urbansolid.
La sfida, o la geniale intuizione, sta proprio qui: far diventare un hotel, una galleria d’arte. Ed è qui  che entra in gioco la galleria di arte diffusa Question Mark.

Peeta, dettaglio, IX piano (photo © Miriam Sironi)
Il filo d’Arianna (photo © Miriam Sironi)

Da sempre attenti e attivi su progetti di riqualificazione urbana, compiuti attraverso opere di street e urban art, i due fondatori Daniele Decia e Stefania Sarri, decidono di accettare una nuova sfida e portare dentro quello che solitamenteè destinato a stare fuori.
Chiamano 13 dei maggiori street artist italiani di livello internazionale (Andrea Casciu, Corn 79, Etnik, Jair Martinez, Joys, Moneyless, Orion, Neve, Peeta, Seacreative, Skan, Yama e Urbansolid) e gli metteno a disposizione gli spazi destinati all’uso comune e gli ambienti di passaggio: corridoi, ingressi, terrazza, atrio, bar e patio sono lasciati alla loro totale libertà creativa.

Non un’opera su commissione, quindi. Nessuna imposizione di soggetto, tematica o medium pittorico; ciascun artista, ha adottato il propio modus operandi mantenendo in alcuni casi la stessa velocità di esecuzione richiesta della strada e completando la parete a disposzione in poche ore. Passando di piano in piano si ha la possibilità di ammirare gratuitamente vere e proprie opere d’arte; di vedere da vicino e capire le diverse tecniche e i diversi approci che caratterizzano l’ambiente urban, passando da interventi talmente figurativi da confondersi con fotografie (come l’opera di Neve in terrazza), ad altri invece di carattere astratto e geometrico. In ogni caso possiamo garantirvi che il risultato è assolutamente sorprendente.

Neve, terrazza (photo © Miriam Sironi)

NYX Hotel
Piazza Quattro Novembre
Milano

Salva

Salva

Salva

Tags: